All'Ospedale di Negrar arriva Elekta Unity, la macchina radioterapeutica di precisione per la cura dei tumori


L'Ospedale di Negrar mette a segno un colpo importante per la lotta ai tumori. A fronte di un investimenti pari a 9 milioni di euro, arriva nel capoluogo della Valpolicella Elekta Unity, una macchina radioterapeutica di precisione per la cura dei tumori.

La macchina, nel mondo, è usata solo in 11 centri ospedalieri. La sua unicità consiste nell'unire la risonanza magnetica ad un acceleratore lineare. L'equipe medica che utilizzerà l'apparecchio sarà così in grado di valutare l'esatta posizione delle cellule tumorali e andarle a colpire precisamente. Tra i principali tipi di tumore che verranno trattati con la nuove macchina radioterapeutica ci sono quelli alla prostata, al pancreas, alla mammella, all'encefalo, all'esofago, al polmone, alla rinofaringe, al fegato, alla cervice e al retto.

L'Ospedale, nel corso della presentazione, annuncia che la nuova macchina sarà inizialmente usata su 235 pazienti con tumore alla prostata localizzato, al pancreas, pazienti oligometastatici e soggetti a ritrattamenti.

Posta un commento

0 Commenti